Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
SCIFOPSI Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia

News

home page > News > Progetto PROVA
06 Aprile 2017 - 11:09    Stampa la notizia: Progetto PROVA
Tutti

Progetto PROVA

"Prevention of violent Radicalisation and Of Violent Actions in intergroup relations"

Il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia ha riportato successi in quattro Progetti Europei, in cui figura come capolista o come partner.

In ambito psicologico è stato finanziato, con un’ottima valutazione, il Progetto “PROVA. Prevention of violent Radicalisation and Of Violent Actions in intergroup relations” (Erasmus plus Key Action 3, responsabile scientifico prof. Patrizia Meringolo), che si occupa del problema della radicalizzazione dei conflitti tra i minori in carcere o sottoposti a misure penali. Il rischio di radicalizzazione violenta nelle istituzioni chiuse è un problema emergente di particolare gravità e con esiti potenzialmente molto distruttivi. Si tratta di un fenomeno con caratteristiche multidimensionali, non solo politiche ma anche psicologiche e sociali, che richiedono una risposta preventiva articolata.

Tra i giovani, infatti, quando la percezione di esclusione sociale diventa rilevante, il desiderio di rivalsa contro la società assume caratteri che si possono tradurre – date particolari circostanze – in azioni violente verso la collettività. E’ quindi importante, da un lato, formare i giovani alla convivenza civile e alla tolleranza politica, religiosa e etnica, al rispetto dei valori e della diversità culturale; dall’altro fornire competenze specifiche ai professionisti che lavorano con target a rischio di radicalizzazione.

PROVA si rivolge agli operatori del sistema penale minorile, agli stakeholder impegnati nelle politiche per l’inclusione, e ai giovani sottoposti a misure penali, provenienti da nazioni europee e extraeuropee. Uno degli interventi progettati per stimolare in questi ultimi senso civico e processi di integrazione sociale è un lavoro sulla “manipolazione” degli spazi urbani, intervenendo sia all’interno delle stesse istituzioni penali sia nel recupero delle aree cittadine dismesse per un uso collettivo del territorio, coinvolgendo anche un gruppo di studenti universitari provenienti dai Corsi di Studio triennali in Psicologia, Scienze dell’Educazione e Servizio Sociale.

PROVA ha inoltre come obiettivo la costruzione di una rete che sistematizzi e valuti l’efficacia delle buone prassi in questo ambito, per poterle proporre come policies sociali ed educative alle istituzioni locali.

Il partenariato comprende una rete di soggetti che vanno dalle Istituzioni universitarie alle organizzazioni di Terzo Settore e a uno spin-off, provenienti dall’Italia, la Germania, la Romania e la Spagna.

Il Progetto è già iniziato, e presto sarà presentato in una iniziativa pubblica.

 

Per informazioni:  patrizia.meringolo@unifi.it

 

 

Unifi Home Page

Inizio pagina