Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
SCIFOPSI Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia

Libri 2011

 

L. Aprile, Lo Sviluppo Umano. dalle fasi prenatali all'adolescenza, Apogeo, FirenzeL. Aprile, Lo Sviluppo Umano. Dalle fasi prenatali all'adolescenza, Apogeo, Milano

Il volume indaga e illustra le tematiche e i metodi cui ricorre la psicologia per far luce sull'evoluzionee lo sviluppo del comportamento umano dalle fasi prenatali all'adolescenza. Primaria la questione di quando "nasca" la mente, se al momento della nascita o sin dalle fasi della gravidanza, fino ad arrivare alle "rappresentazioni mentali" dei genitori. Poi, il momento cruciale della nascita, cui seguono l'infanzia e la fanciullezza, in cui il nuovo soggetto si proietta sul mondo che lo circonda per capirlo, interiorizzarlo e tradurlo concettualmente. Il testo focalizza sul periodo dei primi tre anni di vita sottolineando l'importanza dei ritmi biologici, una tematica emergente nella psicologia e analizzando lo sviluppo dell'intelligenza e delle strutture e funzioni cognitive, e infine seguendo la crescita emotiva e affettiva e i processi di socializzazione. I temi sono poi allargati alla fascia di età tra i quattro e i dodici anni, periodo ricco di scoperte sul mondo, su se stessi e gli altri; nella fase deklla dolescenza e preadolescenza sono posti in evidenza i nodi tematici dello sviluppo sessuale e del senso di identità.

.

 

 A. Calvani, Principi dell'istruzione e strategie per insegnare, Carocci, Roma

A. Calvani, Principi dell'istruzione e strategie per insegnare, Carocci, Roma

Negli ultimi decenni il rapporto tra ricerca teorica e prassi didattica ha fatto considerevoli progressi soprattutto per lo sviluppo di quel settore che va sotto il nome di Instructional Design in un'ottica di Evidence Based Education.

Il volume offre un sintetico resoconto dello stato attuale della ricerca scientifica in merito ai principi e criteri più affidabili che ogni docente dovrebbe conoscere per una didattica efficace in classe.

Il libro sottolinea anche come nel mondo della scuola siano presenti, accanto a pratiche spontanee che si muovono in linea con i risultati della ricerca, anche mode e miti che, nati da pseudo-concezioni, sopravvivono negli anni nonostante la ricerca abbia ormai dimostrato che sono privi di fondatezza.

 E. Catarsi, Jean-Pierre Pourtois, Les formations et les recheches en éducation familiale.État des lieux en Europe et au Québec, l'Harmattan

E. Catarsi, Jean-Pierre Pourtois, Les formations et les recherches en éducation familiale. État des lieux en Europe et au Québec, l'Harmattan.

L'éducation familiale est une discipline récente tant sur le plan de la recherche que sur celui de l'intervention. Depuis les années 1970, date d'apparition des premières initiatives, les travaux dans ce domaine se sont multipliés. Comment éduquer aujourd'hui ? L'éducation familiale est confrontée à quantité de manières d'être, de faire, de ressentir, tant des enfants que des parents, qui diffèrent profondément de celles qui se transmettaient hier encore de génération en génération.

Face à ces réalités nouvelles, nous assistons à un foisonnement de préoccupations et d'initiatives éducatives en Europe et au Canada. Sept pays (Belgique, Espagne, France, Italie, Luxembourg, Suisse, Québec), regroupés en réseau au sein de l'AIFREF (Association Internationale de Formation et de Recherche en Éducation Familiale), présentent et analysent les enjeux pédagogiques et les problématiques de recherche développés dans leurs différents contextes nationaux. Leurs travaux démontrent qu'il est urgent d'agir auprès des parents en vue de faciliter l'acquisition de compétences adéquates au sein d'un environnement socio-familial aux prises à de multiples changements, mais aussi de travailler au niveau des enseignants, des travailleurs sociaux et de la communauté toute entière.

Cet ouvrage collectif s'adresse aux étudiants et professionnelsengagés dans des activités éducatives relevant du champ de l'éducation familiale.

 E. Catarsi, Pedagogia de la familia, OctaedroE. Catarsi, Pedagogìa de la familia, Octaedro

Aunque se habla con frequancoa sobre el papel de la familia y el significado educativo de la paternidad, existe una carencia de intervenciones pensadas para apoyar a los padres y las madres, tanto en el àmbito econòmico como educativo.

 

Este libro muestra la necesidad de ofrecer servicios donde los padres y las madres puedan tomar conciencia de su importancia como primeros educadores y se reconozcan competentes para gestionar de forma autònoma de la responsabilidad che supone tener hijos.

 A. Mariani, 25 saggi di pedagogiaA. Mariani, 25 anni di pedagogia, Venticinque accademici di "ultima generazione" delineano, nel volume curato da Alessandro Mariani, una mappa nazionale dei saperi educativi espressi oggi nelle Università, offrendo un'idea complessiva delle articolazioni che caratterizzano la "giovane" cultura pedagogica universitaria.

Da tale quadro essa appare interessata a raccogliere spunti da saperi confinanti, specialmente dotati di robustezza teorica, e drammaticamente confrontata con un mondo contraddittorio e precario, che chiede modelli e interventi educativi flessibili, da rimettere continuamente in discussione. Un panorama variegato, che si è voluto organizzare in cinque parti (Soggettività e intersoggettività; Tra culture; Problemi epistemologici; Generazioni; Le cose educative) sia per agevolare la consultazione, sia per avere un'idea complessiva delle articolazioni che caratterizzano oggi la "giovane" cultura pedagogica universitaria.

Da tale quadro essa appare interessata a raccogliere spunti da saperi confinanti, specialmente dotati di robustezza teorica, e drammaticamente confrontata con un mondo contraddittorio e precario, che chiede modelli e interventi educativi flessibili, da rimettere continuamente in discussione.

 L. Toschi, La comunicazione generativa, Apogeo, MilanoL. Toschi, La comunicazione generativa, Apogeo, Milano

Questo libro, nelle parole dell'autore, "è una piccola riflessione inconclusa sulla comunicazione fra persone, fra gruppi, fra uomini e cose, fra macchine, persone e cose, fra idee e cose, fra fatti e opinioni, fra immaginario e fattuale, fra digitale informatico e digitale naturale.

Insomma su quella forza immensa che lega e divide tutti e tutto creando la storia dell'umanità". Una riflessione maturata lungo una ventina di anni, durante i quali l'autore ha soprattutto sperimentato la comunicazione nelle modalità più diverse.

Una serie di appunti di viaggio, nei quali l'analisi delle forme, antiche e nuove, della comunicazione s'intreccia con la valutazione delle loro dimensioni sociali e politiche, mentre la consapevolezza delle inedite e straordinarie opportunità che ci si schiudono grazie alle nuove tecnologie si accompagna alla preoccupazione per una "deriva comunicativa" nella quale rischiamo di trovarci prigionieri degli stessi strumenti che apparentemente ci promettono un'illimitata libertà.

 

 
 
 

 
ultimo aggiornamento: 16-Apr-2013
Unifi Home Page

Inizio pagina